Michele Esposito al Teatro Principe

Sabato 27 maggio la Principe Boxing Events e la Opi Since 82 organizzeranno la diciannovesima manifestazione di pugilato professionistico al teatro Principe di Milano. Nel clou, l’imbattuto peso welter Maxim Prodan (10 vittorie consecutive prima del limite) affronterà il panamense Manuel Largacha (8 vittorie, 5 sconfitte e 3 pareggi) sulla distanza delle otto riprese. Una sfida che promette scintille è quella tra l’ex campione d’Italia dei pesi welter Michele Esposito (9-3-1- nella foto con il trainer Vincenzo  Ciotoli ) e Giovanni D’Antoni (8-7-2) sulla distanza delle 6 riprese. Michele combatterà per la prima volta sul ring di Viale Bligny 52, ma gli appassionati di pugilato milanesi lo conoscono bene perché si allena alla palestra Forza e Coraggio in Via Gallura 8.

“Vengo a Milano tre volte alla settimana per allenarmi con il maestro Vincenzo Ciotoli, che si occupa anche di studiare i video dei miei avversari – spiega Michele – ed elaborare la strategia giusta per neutralizzare i loro punti di forza. So che contro Giovanni D’Antoni dovrò fare un gran match perché è un pugile esperto che inizia subito attaccando. L’ho visto combattere una sola volta e mi ricordo che subito dopo il gong aggredì l’avversario. Anch’io sono un attaccante e quindi sono sicuro che il nostro combattimento piacerà al pubblico del teatro Principe. I miei pugili preferiti sono i picchiatori come Miguel Angel Cotto, Canelo Alvarez e Gennady Golovkin. Li seguo su You Tube. Mi piace guardare i grandi incontri che hanno fatto la storia della boxe, anche quelli degli anni 30 del secolo scorso.”

Nato a Varese il 28 gennaio 1986, alto 174 cm, professionista dal giugno 2012, Michele Esposito è stato campione d’Italia dei pesi welter dal 27 maggio 2016 al 3 marzo 2017. Ha vinto il titolo battendo Giacomo Mazzoni, a Piacenza, per knock out tecnico al nono round e lo ha perso ai punti contro Tobia Loriga a Crotone.

“Ho spedito Mazzoni due volte al tappeto nel corso della prima ripresa – commenta Michele – e mi aspettavo di chiudere rapidamente, ma lui si è rialzato, ha recuperato nel minuto di intervallo e si è difeso bene riuscendo anche a mettere a segno qualche buon colpo fino al nono round quando l’ho atterrato definitivamente con un gancio destro. E’ stato un bel match, anche per gli spettatori. Non mi va giù la sconfitta contro Tobia Loriga per le circostanze in cui è maturata: l’incontro è stato fermato al quinto round a causa di una testata che mi ha impedito di proseguire, i cartellini erano 49-48 e 49-47 in favore di Loriga e 49-47 per me. Mancavano ancora cinque riprese, ero sicuro di conservare la cintura. Vorrei la rivincita, anche domani. Il combattimento più duro è stato quello contro Giammario Grassellini il 6 dicembre 2014 a Bellaria. Era il mio ottavo match, per Grassellini era il trentesimo. Nel corso della seconda ripresa, Grassellini mi colpisce con una testata ed inizio a sanguinare. Il sangue mi scorre sugli occhi per le successive quattro riprese. Nonostante questo, tengo duro fino all’ultimo gong e vinco ai punti.”

Il 27 maggio al teatro Principe nel sottoclou combatteranno anche il peso welter Edoardo Del Vecchio (5-2), il peso superwelter Nicholas Esposito (3-0) e il debuttante peso superleggero Donatello Perrulli. Prima dei cinque incontri professionistici, il pubblico potrà ammirare in azione i dilettanti delle palestre di Milano.

Fonte: http://www.boxeringweb.net

Michele Esposito sabato andrà all’assalto del campione italiano Caccia con tanta determinazione

eSPOSITO mICHELE

Michele Esposito,29 anni, di Casale Litta in provincia di Varese ha un appuntamento sabato a Ferrara che potrebbe cambiare volto alla sua carriera. Professionista dal 2010, ha disputato dieci match raccogliendo otto vittorie e la possibilità di sfidare il campione italiano dei welter Alessandro Caccia è arrivata in una seta d’agosto,
all’improvviso :

– Mi hanno proposto il match tricolore dopo la mia vittoria a Gatteo Mare il 28 agosto. Non ci ho pensato nemmeno un attimo e ho accettato. Dopo pochi giorni ero alla Forza & Coraggio di Milano a lavorare duro con il mio maestro di sempre Vincenzo Ciotoli . In questi due mesi non ho smesso un attimo di allenarmi. La mia ditta “Il Giardiniere di Varese” ha avuto la sensibilità di lasciarmi gli spazi per la preparazione e arriverò sabato sera al match di Ferrara al meglio della forma . Sono in peso già da parecchi giorni –

BRW- La tua è una autentica impresa. Il campione Caccia è un fighter, ha più esperienza ed è reduce dalla conquista di due titoli consecutivamente …

ESPOSITO– Caccia è un bel pugile che stimo e ammiro . L’ho visto combattere dal vivo un paio di volte. E’ naturale che sia il favorito in questa che è sicuramente la sfida più impegnativa della mia carriera, ma ogni match ha la sua storia. Sul ring ci saremo solo io e lui. Io sono un combattente che non ha paura. Ho forti motivazioni e ai miei avversari non do tregua . Non faccio proclami dico solo che mi batterò con tutte le mie forze –

BRW – Al massimo in carriera hai disputato sei riprese e sabato ti misurerai sulle dieci. Non temi la distanza ? Quale tattica adotterai ?

ESPOSITO- In palestra ho disputato più volte otto e dieci riprese nella stessa sessione. Ho lavorato sulla distanza con i compagni di palestra della Forza & Coraggio e ho fatto i guanti con l’ex campione italiano Antonio Moscatiello. Incrociare i guantoni con un elemento di valore come Moscatiello mi è stato molto utile. Mi sento in grado fisicamente di arrivare alla fine dei round programmati senza problemi. Il maestro Ciotoli in questa mia preparazione non ha trascurato nulla e la cosa mi ha regalato molta tranquillità. So cosa posso fare e la strategia che abbiamo preparato la vedrete sul quadrato . Se ci sarà qualche cosa da cambiare il mio maestro me lo dirà-

BRW. Combatti “in casa “ di Caccia .Ci sarà al PalaHilton tifo anche per te ?

ESPOSITO– Aspetto da Varese tanti amici. Forse un centinaio che arriveranno a Ferrara anche con un pullman. Mi daranno   tante motivazioni. Non voglio deluderli. Sogno di regalare la mia vittoria ai miei genitori a Ciotoli ,che è un maestro di boxe e di vita ma anche un a vero amico ,e a tutti quelli che mi seguono anche in questa avventura di Ferrara-

Fonte: http://news.boxeringweb.net/

Intervista a maestro Vincenzo Ciotoli della Forza e Coraggio Boxe Milano 1870

Vincenzo Ciotoli è il maestro del peso piuma Suat Laze, pugile italo-albanese dell’organizzazione di Rosanna Conti Cavini. A lui abbiamo chiesto di fare chiarezza rispetto alla polemica messa in campo da un giornalista sulla riunione di sabato scorso tenuta alla palestra “Forza e Coraggio” di Milano, Continua a leggere