La Forza e Coraggio 1870 boxe Milano ha festeggiato alla grande il primo decennale di attività

Forza e Coraggio Boxe Milano - FPIMILANO – ( Giuliano Orlando) – Erano veramente in tanti a spegnere le dieci candeline per  i primi dieci anni della sezione boxe della Forza e Coraggio di Via Gallura, 8, nella zona Sud di Milano. Vincenzo Ciotoli, il maestro fondatore – condivide col sottoscritto la fede calcistica genoana – che ha uno splendido rapporto con i ragazzi, non solo ha trovato tanti spettatori a raccogliere il richiamo pugilistico, ma ha dovuto pure asciugarsi gli occhi, quando lo speaker ha letto la lettera che i suoi allievi gli hanno scritto. Una “dichiarazione d’amore” che ha commosso il destinatario e l’intera platea. A completare la bella serata la presenza a bordo ring di tanti professionisti che abitano a Milano e dintorni. ll campione d’Italia dei superleggeri Renato De Donato, il campione dei welter Gianluca Frezza, sempre nei welter Riccardo Pintaudi e il fedelissimo Antonio Moscatiello. Anche per loro applausi scroscianti e auguri di vittorie importanti. L’avvio lo propongono gli youth a 57 kg. Siino (Monlabe) e Scalcione (Palumbo) di fronte per la seconda volta. Match in equilibrio che i giudici assegnano anche in questa occasione al primo. Per la verità un pari ci stava tutto e l’angolo dello sconfitto non era per niente soddisfatto. A seguire il welter locale Tempera, che aumenta sempre sempre più il seguito dei tifosi con i quali condivide la fede interista, la spuntava sul rude Colombi (Testudo) dopo tre riprese di scambi all’arma bianca. Era la volta del mediomassimo Cristian Ferrante (FeC), longilineo che boxa sfruttando al meglio le lunghe leve e sa difendersi molto bene opposto a Talarico (Palumbo) a sua volta ottimo elemento. Un bell’incontro che Ferrante si è aggiudicato, mentre gli applausi se li sono divisi equamente. Altra bella esibizione e altro verdetto di stretta misura tra i superleggeri Benchorichi (Domino) e Fiorenza di Segrate, bene impostati e molto corretti. Vince il primo, allievo del maestro Pino Caputo, ma una rivincita ci può stare. Nei 69 kg. altro match di grande equilibrio tra Cappello di Lodi e il pugile di casa Belfiore. Il primo è stato più preciso, l’altro più attivo ma pure più dispersivo. Anche in questo caso il pari sarebbe stato più equo, ma il verdetto è andato all’ospite. Pure in questo caso, profumo di rivincita. Il medio di casa Marco Tartaglia era decisamente in perfette condizioni atletiche e mentali, essendosi imposto alla grande contro il non certo arrendevole Fabbri della Grignani di Lodi, tipo deciso che ha cercato in ogni modo di tenere botta. Niente da fare, Tartaglia ha disputato un match perfetto, anticipando e trovando la giusta distanza dove ha espresso il notevole repertorio offensivo. Il campione lombardo superleggeri El Kadimi (Forza e Coraggio) ha impiegato un round per scaldarsi contro il poco malleabile Catta (ISport) che nella seconda ha scambiato come un forsennato col risultato che entrambi sono stati contati. La differenza nella ripresa conclusiva dove il tasso tecnico di El Kadimi veniva fuori nettamente, mentre Catta ormai stanco subiva troppo (due kd), e giustamente l’arbitro Valente lo fermava. L’ultimo incontro delle serata ha lasciato l’amaro in bocca, col superleggero locale Tatulli inspiegabilmente opaco contro il sempre battagliero e generoso pavese Vaccarello, che ha vinto per squalifica, ormai nettamente in vantaggio. Bilancio comunque assai positivo per la palestra di pugilato Forza e Coraggio 1870 Boxe Milano, che ottiene quattro successi e due sconfitte, contro avversai validi. Confermando un movimento e una continua attività ad alto livello. In attesa della festa per i vent’anni.

Risultati Youth kg. 57: Siino Federico  (Monlabe Mi) b. Scalcione Gerardo (Palumbo Boxe) p.; Senior 3° Kg 69  Tempera Carmelo (FeC) b. Colombi Davide (Testudo Cernusco Nav) p.; Cappello Stefano (Rosolino Grignani Lodi) b. Belfiore Salvatore (FeC) p. kg. 64: Benkorichi Fateh (Domino) b. Fiorenza Alessandro (Segrate Boxe) p. Kg 75: Tartaglia Marco (FeC) b. Fabbri Luca (Rosolino Grignani Lodi) p. Kg 81:  Ferrante Cristian (FeC) b. Talarico Antonio (Palumbo Boxe) p. 1° kg. 64: El Kadimi Shakib (FeC) b. Catta Rocco (ISport Milano) VRSCH 3. Vaccarello Domenico (A.P. Pavia) b. Tatulli Luca (FeC) sq.

Articolo tratto da: http://www.fpi.it/